Agroalimentare

Agroalimentare

L’OZONO riveste notevole importanza nell’ambito agroalimentare e particolarmente nella filiera di quarta gamma e può intervenire dal campo di produzione al confezionamento degli alimenti con varie applicazioni :

  • irrigazione con acqua ozonata per l’eliminazione di batteri e microorganismi che danneggiano la pianta fin dal suo stadio di germinazione;
  • lavaggio degli alimenti con acqua ozonata; permette di effettuare senza l’utilizzo di cloro o altri agenti chimici, una vera e propria disinfezione dei prodotti prima dell’impacchettamento con un conseguente aumento della shelf-life;
  • trattamento delle acque utilizzate nei processi di lavaggio e lavorazione degli alimenti, finalizzato al riutilizzo totale o parziale di quest’acqua. L’ozono viene utilizzato come una naturale alternativa ai processi chimici di disinfezione e sanificazione tradizionali; può inoltre fregiarsi del riconoscimento dell’agenzia americana FDA che ne convalida e ne attesta l’efficacia.

Il crescente numero di allergie ed intolleranze alimentari, unito ad una maggior consapevolezza del consumatore che ricerca cibi sempre meno trattati, pone l’esigenza di trovare sistemi alternativi per la garanzia della salubrità e della qualità microbiologica degli alimenti: Ozotek fornisce soluzioni capaci di soddisfare queste esigenze. L’utilizzo dell’ozono rappresenta, per il settore agroalimentare, un notevole passo avanti nell’applicazione di logiche innovative e sicure da un punto di vista tecnologico, la cui validità scientifica è indiscussa. Nell’industria agroalimentare viene utilizzato l’ozono come disinfettante sia nella lavorazione che nel confezionamento dei prodotti, mostrando una particolare efficacia (rispetto ad altri sterilizzanti come il cloro) nella distruzione di molte forme parassitarie, fungine e nell’abbattimento di batteri quali la Salmonella Enteritidis, Escherichia coli, ecc ecc. Inoltre, non solo è in grado di eliminare gli odori sgradevoli, ma è anche in grado di intensificare la fragranza di alcuni frutti profumati, come per esempio le fragole. L’ozono allunga i tempi di conservazione degli alimenti attraverso la riduzione della carica microbica superficiale e lo fa sia in forma gassosa che in forma disciolta nell’acqua.
Il sistema Ozotek migliora la sicurezza e la qualità di frutta e verdura fresca sostituendo ormai del tutto disinfettanti chimici e pesticidi, che hanno mostrato di avere un’efficacia minore e di essere in grado di agire su uno spettro di organismi meno ampio. Il nostro sistema di sanificazione inoltre, non lascia alcun residuo tossico su frutta e verdura a differenza dei tradizionali metodi a base chimica. La frutta e la verdura con Ozotek sono più fresche e durature in un tempo maggiore e non presentano nessun deterioramento o rammollimento della polpa o imbrunimento della buccia, ritardando inoltre in modo naturale il processo di maturazione mentre la qualità del prodotto rimane inalterata.

Alcune applicazioni del sistema Ozotek

Di seguito potete leggere l’elenco dei possibili campi di applicazione della tecnologia ad ozono.

  • irrigazione delle coltivazioni in serra e/o in pieno campo;
  • trasporto con mezzi a temperatura di refrigerazione in ambiente ad aria ozonizzata e stoccaggio in celle dedicate refrigerate ed ozonizzate;
  • processo produttivo: con particolare riferimento alla fase di lavaggio insalata, che avviene all’interno di vasche dotate di sistema di “borbottaggio" ad aria tramite soffianti per movimentare l’acqua e il prodotto, e di dispositivi di “docciatura" come ulteriore fase di lavaggio e reintegro di acqua nuova. Da valutare anche l’eventuale applicazione in asciugatura ad aria (in tunnel) che segue la fase di lavaggio;
  • prodotto finito: l’obiettivo principale consiste nel miglioramento di almeno il 40% della shelf life dei prodotti insalate e frutta di IV gamma (tutte le tipologie di varietà sotto forma di monoprodotto e mix di esse) inteso come:

– miglioramento sensoriale del prodotto con riferimento all’aspetto visivo, consistenza, gusto sapore e aroma/odore;

– aumento dei giorni di shelf life commerciale con conservazione del prodotto in catena del freddo continua ad una  temperatura di 8/10°C.