Conservazione formaggi

Conservazione formaggi

Conservazione dei Formaggi

L’ozono può essere usato per sanificare, sterilizzare ed ottenere un adeguato controllo ambientale negli impianti di confezionamento e preparazione del latte e dei formaggi, per la sanificazione delle acque di governo, per mozzarelle e latticini.

L’acqua trattata con ozono è infatti priva di odori e sapori sgradevoli e svolge una importante azione germicida e di abbattimento di tutti i micro-inquinanti organici. L’ozono utilizzato nelle sale di stagionatura consente di ottenere prodotti privi di muffe indesiderate (verdi, gialle, nere), nelle camere bianche consente di operare con aria purissima ed in un ambiente praticamente sterile.

L’ozono è stato impiegato anche su formaggi come la ricotta, il gorgonzola, il taleggio per combattere la Listeria monocytogenes e nelle celle di stagionatura di vari formaggi per evitare infestazioni di insetti e parassiti indesiderati (Acarus Siro, Tyrophagus Casei, Tyrophagus Putrescentiae, ecc.). L’impiego di acqua ozonizzata all’interno del CIP (Clean-in-Pleace) consente di sostituire la fase di risciacquo dei tensioattivi, disinfezione con prodotti chimici e conseguente risciacquo con un unico trattamento con acqua ozonizzata. Questa possibilità comporta per le Aziende enormi risparmi in termini di costi di prodotti chimici e di personale addetto alla pulizia. Infine l’ozono può essere utilizzato nel trattamento del siero e dei fanghi reflui per ridurne i costi di smaltimento.